Home  
  
  
    Esami per i neonati
Cerca

Il mio bambino sta bene?
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
E-mail inviato!

Esami e controlli per i neonati

Tra le 6 e le 72 ore dopo il parto, il tuo bambino verrà esaminato in modo dettagliato da un medico. Lo scopo di questa visita è di individuare eventuali anomalie che potrebbero essere sfuggite agli esami prenatali effettuati durante la gravidanza. Se, dopo questi esami, devi vedere uno specialista, dovrai prendere un appuntamento qualche settimana più avanti. Altri esami vengono effettuati nelle due settimane successive al parto.

La prima visita

Esami per i neonati
© Jupiter

Durante questa visita iniziale, il bambino viene pesato e misurato e il suo cuore viene auscultato con uno stetoscopio. Si passa poi a controllare gli occhi e l'interno della bocca per assicurarsi che non ci siano spaccature sul palato. Poi è la volta delle braccia e delle gambe per verificare che siano della medesima lunghezza, che i piedi siano allineati correttamente e che non abbia il piede equino. In seguito si passa a tastare la pancia per valutare che gli organi interni siano della giusta dimensione e nella corretta posizione, e poi le pulsazioni all'inguine. Verranno quindi esaminati i genitali, la spina dorsale per controllare lo stato delle vertebre e le anche per verificare che non siano dislocate e "a scatto". Per concludere vengono verificati i riflessi (vedi I primi riflessi).

L'esame della goccia di sangue

Noto con il nome di test di Guthrie, è il secondo esame che viene fatto al tuo bambino. Solitamente viene effettuato tra i 5 e i 7 giorni dopo il parto. La finalità di questo esame è di identificare malattie rare ma molto serie che necessitano di cure particolari.

Malattie identificate

Gli esami del sangue nei neonati si effettuano per scoprire se il bambino soffre di fenilchetonuria, una rara malattia metabolica, ipotiroidismo congenito, fibrosi cistica, sindrome adreno-genitale e altri problemi seri.
La fenilchetonuria è una malattia genetica che impedisce, a chi ne soffre, di elaborare una sostanza presente nel cibo, la fenilalanina. Un primo trattamento consiste in una dieta speciale che può prevenire danni irreversibili. Se gli esami hanno mostrato che il bambino soffre di ipotiroidismo congenito è necessario assumere tirosina per impedire l'insorgere di danni fisici e mentali permanenti.

Come viene effettuato l'esame del sangue

Dal tallone del tuo bambino vengono prelevate quattro gocce di sangue e poste su una carta speciale.
L'esame di solito si effettua mentre il bambino sta mangiando, così è distratto e non rischia di spaventarsi. Puoi avere i risultati dal tuo medico o venire contattata direttamente dall'ospedale se venisse scoperto qualcosa di serio.
A volte sono necessari esami più approfonditi. La maggior parte dei neonati non ha queste patologie ma, nel caso fossero presenti, una cura repentina può essere fondamentale.

L'esame dell'udito

Quando il tuo bambino ha 2 o 3 giorni, verrà effettuato un esame dell'udito. Circa 1 o 2 bambini su 1.000 hanno piccoli problemi all'udito e il 90 per cento di questi sono nati da genitori che non hanno problemi di questo tipo. Il test dell'udito prevede due esami. Nel primo lo specialista metterà un piccolo auricolare con un microfono vicino alle orecchie del bambino, mentre nel secondo vengono poste delle cuffie sopra la sua testa. Su un computer vengono registrate le risposte del cervello ai suoni: un piccolo gruppo di bambini (circa il 3 per cento) avrà bisogno di ulteriori esami. È importante riconoscere i problemi all'udito entro i primi sei mesi di vita, così da assicurare anche ai genitori il dovuto aiuto per affrontare questa inaspettata evenienza.

Come viene controllato tuo figlio

Cuore e polmoni

viene usato uno stetoscopio per ascoltare il battito del cuore e i polmoni del tuo bambino.

Controllo della testa

anche la forma della testa viene controllata, in particolar modo le parti molli chiamate fontanelle.

Bocca e palato

l'ostetrica o il medico controlla che non ci siano spaccature sul palato che potrebbero compromettere l'allattamento.

Mani e piedi

le mani e i piedi vengono controllati attentamente, in particolar modo si contano le dita. Dei piedi si controlla anche l'allineamento.

Anche

si piegano leggermente le gambe e poi vengono fatte ruotare le anche per controllare che non siano "a scatto".

Colonna vertebrale

il tuo bambino viene girato per poter verificare lo stato della colonna vertebrale. Si controlla che non ci siano anomalie.

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

ciao
Forum Gravidanza

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto