Home  
  
  
    Gengive sanguinanti in gravidanza
Cerca

Come cambia il tuo corpo
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Gengive sanguinanti durante la gravidanza? Ecco perché

Durante la gravidanza denti e gengive necessitano di cure particolari. Infatti gengiviti e sanguinamenti colpiscono un'altissima percentuale di donne incinte, con intensità e sintomi variabili. Ma quali sono le spiegazioni di questo disturbo? Quali i metodi per lenire il fastidio?

Gengive sanguinanti in gravidanza
© Getty Images

Durante la gravidanza denti e gengive necessitano di cure particolari. Infatti gengiviti e sanguinamenti colpiscono un'altissima percentuale di donne incinte, con intensità e sintomi variabili. Ma quali sono le spiegazioni di questo disturbo? Quali i metodi per lenire il fastidio?

Le cause

Nel corso dei nove mesi che precedono il parto, l'organismo della donna cambia per adattarsi alla nuova situazione e garantire la buona crescita del feto. Uno dei principali cambiamenti riguarda la quantità di sangue in circolo, che raddoppia per assicurare una corretta irrorazione di tutti gli organi della mamma, nonché quelli di nuova formazione.

Con l'aumentare della quantità di sangue i vasi sanguigni subiscono una dilatazione. Le pareti diventano più permeabili, provocando la fuoriuscita della parte acquosa presente nel sangue. Questi liquidi fuoriescono verso i tessuti dove si produce il gonfiore, facendo sì che tutte le mucose del corpo, comprese le gengive, assumano un tipico rigonfiamento.

L'infiammazione dei tessuti può provocare dolore e sanguinamento, specie negli ultimi mesi della gravidanza, anche in seguito alla normale pulizia con lo spazzolino.

Per evitare di incorrere in problemi più gravi, sia per la salute della futura mamma che per quella del bambino, occorrono una corretta igiene orale e frequenti visite dal dentista, soprattutto durante i primi tre mesi di gravidanza. Gengive e denti sono molto più soggetti all’attacco della placca dei batteri e alle carie. Durante la gravidanza aumentano fino a trenta volte i livelli di estradiolo e progesterone, ormoni che favoriscono la crescita di alcuni batteri responsabili di infiammazione gengivali. L’incremento dei livelli di progesterone e di estradiolo determina un aumento dell’infiammazione a livello della mucosa orale e gengivale. Infine l’alto livello di estrogeni aumenta la permeabilità vascolare che a sua volta ispessisce le mucose causando ritenzione idrica. Così le gengive cambiano colore: da rosa diventano rosso scuro con conseguente sanguinamento

I sintomi

Ti capiterà di sentire alcuni fastidi all’interno del cavo orale, come ad esempio:

  • Salivazione maggiore
  • Gengive più sensibili
  • Lieve gonfiore
  • Sanguinamento

L’igiene orale durante la gravidanza

Per avere i denti in ordine prima che sia troppo tardi ci sono dei piccoli accorgimenti da seguire durante i nove mesi. Ad esempio:

 

  • Fai una visita odontoiatrica
  • Cura l’alimentazione
  • Concediti una pulizia dei denti professionale
  • Sta attenta ai sintomi, veri e propri campanelli d’allarme
  • Bada all’igiene orale quotidiana
  • Evita le bevande calde

 

Ricordati, infine, di consultare il tuo dentista prima di assumere un determinato farmaco che attenui l’infiammazione. Molti prodotti possono nuocere al tuo bambino.

Commenta
19/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto