Home  
  
  
    Il diabete gravidico
Cerca

Complicazioni in gravidanza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Diabete gravidico

Il diabete può comparire in gravidanza e scomparire dopo il parto. Fondamentale ricorrere a esami specifici per prevenire complicazioni.

Il diabete gravidico
© Getty Images

La presenza di zucchero nell’urina di una gestante è sempre sintomo di diabete?

Non necessariamente. Sono consigliabili però controlli più approfonditi.

Che cosa significa diabete gravidico?

Con questo termine si intende l’aumento degli zuccheri nel sangue, aumento limitato solo al periodo della gravidanza e che scompare dopo il parto.

In base a quali elementi viene stilata la diagnosi di diabete in gravidanza?

In base a:
a) presenza di zucchero (glucosio) nelle urine;
b) aumento del tasso glicemico, determinato con l’analisi chimica del sangue;
c) andamento caratteristico della curva risultante dal test di tolleranza al carico di glucosio.

Tutte le gestanti devono sottoporsi a questa serie di esami?

No; la procedura usuale comporta soltanto l’analisi delle urine per accertare se contengano o meno zucchero. Se il referto è positivo o nella famiglia della gestante si sono registrati casi di diabete, vengono eseguiti anche gli altri esami.

Vi sono gestanti che il medico deve seguire con particolare cura per scoprire tempestivamente l’eventuale insorgenza di diabete?

Sì, quelle che hanno avuto un diabete gravidico nelle gestazioni precedenti; gravidanze difficili, per esempio aborti o gestosi, oppure hanno dato alla luce feti morti o bambini di peso superiore ai 4 kg. Di visite e di assistenza particolarmente accurate devono essere oggetto anche le gestanti nella cui famiglia si sono registrati casi di diabete: in entrambi i casi, il più frequente e accurato controllo medico si rende necessario per poter scoprire tempestivamente anche i sintomi di tossicosi o di altre complicazioni gravidiche.

Se è già in atto, il diabete costituisce un problema particolare durante la gravidanza?

Sì; le gestanti diabetiche devono essere seguite costantemente per tutta la gravidanza sia dal ginecologo sia dall’internista, in quanto la presenza e le necessità del feto in via di sviluppo rendono più difficile il tenere sotto controllo la malattia. In molti casi, la gestante diabetica viene fatta partorire prima della data prevista di un periodo variabile, a seconda della gravità del diabete, che va dalle due alle sei settimane; questo per evitare i rischi di morte del feto.

Le future madri affette da diabete devono sempre essere sottoposte a taglio cesareo?

Se vengono fatte partorire prematuramente e non sussistono altre condizioni anomale, la nascita del bambino può avvenire attraverso la via normale. Qualora invece non si sia certi che la diabetica sia in grado di affrontare e portare a termine il parto in modo naturale, il bambino viene fatto nascere, sempre prima del termine previsto, mediante taglio cesareo.

Quali effetti ha la gravidanza sul diabete?

La gestazione influisce spesso negativamente sulle condizioni metaboliche tipiche del diabete e ne rende più difficile il controllo, per cui occorre cambiare frequentemente dieta e dosi di insulina, adattandole all’evolversi delle situazioni. Per tenere sotto controllo la malattia, e quindi ridurre i pericoli che essa comporta per la gestazione, nel corso della gravidanza talune diabetiche devono essere periodicamente ricoverate in ospedale per qualche tempo.

Quali effetti esplica il diabete sulla gravidanza?

a) In presenza di tale malattia, si riscontra un’elevata incidenza di aborti;
b) le diabetiche tendono a dare alla luce bambini troppo grossi, per cui non solo il parto risulta sovente difficile, ma in un’elevata percentuale di casi si crea anche un rapporto anomalo tra testa del feto e bacino della madre;
c) le gestanti affette da diabete vengono spesso colpite da gestosi, che comporta notevoli rischi sia per la madre sia per il bambino; questo accade con una frequenza tre volte superiore nelle diabetiche rispetto alle donne sane;
d) in caso di diabete non trattato, negli ultimi mesi di gravidanza può verificarsi la morte del feto.

Commenta
03/02/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto