Home  
  
  
    Le false mestruazioni
Cerca

Gli effetti collaterali della gravidanza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le false mestruazioni in gravidanza

Se sei incinta da qualche settimana e hai delle perdite di sangue, non si tratta necessariamente di un aborto spontaneo, ma può trattarsi di false mestruazioni… Ti proponiamo alcune spiegazioni prima di sottoporti (obbligatoriamente) a visita medica.

Le false mestruazioni
© Getty Images

L'inizio di ogni gravidanza solleva interrogativi e la paura di perdere il bambino può annidarsi nella tua mente. Ecco allora che se scopri perdite di sangue quando vai in bagno, pensi immediatamente che si tratti di un aborto spontaneo. Può essere, ma non sempre. Infatti, puoi continuare ad avere il ciclo mestruale mentre sei incinta e la gravidanza può procedere bene. Questo fenomeno quasi sconosciuto è noto come "false mestruazioni".

Perdite ematiche alla data presunta del ciclo mestruale

Alla data ipotetica del ciclo mestruale è possibile, mentre il feto cresce e si sviluppa perfettamente nel tuo utero, osservare perdite di sangue note come "false mestruazioni". Questi sanguinamenti possono essere molto lievi (si tratta di macchioline di colore chiaro o marrone) o, al contrario, molto abbondanti.

False mestruazioni in gravidanza: le cause

Sono tante le ipotesi che i medici avanzano a proposito delle false mestruazioni: i sanguinamenti possono essere prodotti dalla formazione di un piccolo ematoma al collo dell'utero, che si riassorbe naturalmente, indebolito a seguito di un’ispezione vaginale, un rapporto sessuale o dell'ancoraggio dell'ovulo fecondato alla parete uterina, annidamento talvolta accompagnato da perdite di colore marrone o rosaceo. "Di solito, le false mestruazioni compaiono una sola volta, alla fine del 1° mese di gravidanza. Capita che il fenomeno prosegua per alcuni mesi, anche se avviene di rado", spiega il Prof. Olivier Graesslin, segretario generale del Collegio nazionale di ginecologi e ostetrici francesi (CNGOF).

Gravidanza: i sintomi delle false mestruazioni

Anche se il test di gravidanza è positivo, noti delle perdite di sangue nel periodo in cui dovresti avere il ciclo mestruale. Le perdite ematiche possono essere abbondanti o lievi. "Comunque, in caso di perdite ematiche in gravidanza, si consiglia di rivolgersi al proprio medico, indipendentemente dal termine", consiglia il Prof. Olivier Graesslin.

Negazione della gravidanza: mestruazioni nonostante tutto

Quando una donna nega la propria gravidanza, non sono presenti i sintomi abituali che la accompagnano. Ecco quindi che la donna può continuare ad avere il ciclo mestruale, non ha nausee, prende poco peso o non ne prende affatto. Dunque, le mestruazioni continuano a essere presenti nonostante che l'ovulo sia stato fecondato. Si tratta di un fenomeno ancora piuttosto misterioso, ma possibile.

A quali esami clinici sottoporti in caso di perdite ematiche durante la gravidanza

A seconda del mese di gravidanza a cui sei arrivata e ai sintomi, il ginecologo o l'ostetrica potrà eseguire diversi esami tra cui: palpazione dell'addome, esame del collo dell'utero, ecografia pelvica o un prelievo di sangue attraverso cui misurare il dosaggio dell'ormone della gravidanza, l'ormone beta-HCG.

La migliore prassi da seguire in caso di perdite ematiche in gravidanza consiste quindi nel rivolgerti al tuo medico. Se si tratta di false mestruazioni, la gravidanza potrà proseguire senza problemi.

Delphine Bourdet

Fonti:

Intervista al Prof. Olivier Graesslin, segretario generale dell'Ordine dei ginecologi ed ostetrici francesi (CNGOF)

Commenta
23/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto