Home  
  
  
    I rischi della masturbazione in gravidanza
Cerca

I rapporti sessuali in gravidanza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
E-mail inviata !

Gravidanza e masturbazione: quali sono i rischi?

La sessualità in gravidanza è quasi sempre un argomento tabù. E l'autoerotismo lo è ancora di più! In particolare, diverse donne incinte si chiedono se le vibrazioni emesse da un vibratore presentino un qualche rischio. Doctissimo risponde alle tue domande, perché sessualità sia sinonimo di serenità.

I rischi della masturbazione in gravidanza
© Thinkstock

Nel 2° trimestre di gravidanza, tendenzialmente le nausee scompaiono, l'idea di diventare madre prende gradualmente il sopravvento e spesso il desiderio assale in modo improvviso. Sempre più democratizzata, la masturbazione femminile entra nel novero del piacere con il carico di dubbi e perplessità che trascina con sé…

Consigli per una sessualità serena durante la gravidanza

I medici lo ripetono a più riprese: i rapporti sessuali sono possibili durante tutta la gravidanza, purché entrambi i partner lo desiderino. Vedere la propria compagna incinta può frenare il desiderio di alcuni uomini. "Se c'è un blocco, in genere non è dovuto all'aumento ponderale delle donne. Dietro questa motivazione a volte addotta dagli uomini, si cela spesso la paura di toccare la compagna, vista come futura madre", spiega il Dr. Sylvain Mimoun, andrologo, ginecologo e psicosomatista.

In generale, il calo del desiderio maschile o femminile (fra l'altro a causa delle nausee, della spossatezza o dei disturbi fisici) non è drammatico se è passeggero e se la comunicazione rimane viva. Se la situazione non si sblocca, la coppia potrà trovare un valido sostegno in uno psicologo o in un sessuologo, anche se capita spesso che le cose rientrino nella norma dopo il parto.

Anche se accade, aspettare un bambino non è un impedimento al piacere… sia in due che da soli!

Vibrazioni: un pericolo per il bambino?

Gli adepti dell'autoerotismo possono porsi il problema di usare un vibratore. Il suo impiego è indicato per le donne incinte? Comporta qualche rischio per il bambino? Innanzitutto, considera che esistono diversi tipi di vibrazioni. Ad esempio, le vibrazioni percepite nell'abitacolo di un'automobile non sono paragonabili a quelle prodotte da un sex toy.

"In macchina, è la posizione seduta associata alle vibrazioni della strada che può, su un lungo tragitto, comprimere l'utero e provocare delle contrazioni, ma la stimolazione del clitoride in posizione distesa con un vibratore non presenta rischi", rassicura il Dr. Mimoun.

Vibratore e gravidanza: i gesti da evitare

Se è quindi possibile ricorrere a un vibratore per uso esterno (stimolazione del clitoride) in qualunque stadio della gravidanza, vanno invece prese delle precauzioni in caso di uso interno (stimolazione vaginale). "Bisogna assolutamente evitare di usare un vibratore rotante perché può esercitare una pressione sul collo dell'utero. Un semplice movimento lineare senza vibrazioni è in genere sufficiente a provocare un orgasmo vaginale", precisa il ginecologo. In ogni caso, conviene lavare con cura l'oggetto prima e dopo ogni utilizzo per scongiurare infezioni.

Non esitare a chiedere informazioni al tuo ginecologo per essere certa di poterti procurare piacere in completa sicurezza.

Delphine Bourdet, 2 luglio 2010
Aggiornato il 9 marzo 2011

Fonte: Intervista al Dr. Sylvain Mimoun, andrologo, ginecologo e psicosomatista

Commenta
01/08/2012

Per saperne di più:


Newsletter

ciao

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto