Home  
  
  
    Il doudou perfetto
Cerca

Lo shopping per il bebè
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come scegliere il doudou migliore per il bambino?

Il doudou è quell’oggetto che accompagna tutti i momenti del tuo bambino, quell’oggetto che lo aiuta a sopportare l’assenza della sua mamma. Allora è meglio adottarne uno che gli corrisponde e che sia privo di rischi. Ma come sceglierlo? Come evitare di perderlo? I nostri consigli.

Il doudou perfetto
© Getty Images

Il doudou, è quell’“oggetto transizionale”, come lo chiamano gli esperti, il peluche o la copertina che il bambino adotterà tra i 4 mesi e un anno per sentirsi rassicurato. In seguito, e prima dei sei anni, lo abbandonerà. Ecco alcuni consigli per trovare il doudou migliore e come evitare di perderlo.

Scegliere il doudou più appropriato

Certo, non puoi imporre il tuo doudou al bambino. È lui che sceglie! Però puoi circondarlo di alcuni peluche tra i quali il piccolo effettuerà la sua scelta. E non pensare di prendere una cosa qualsiasi!
Le regole di base sono le seguenti:

  • Deve essere un doudou destinato ai più piccoli perché non tutti i peluche sono adatti ai bambini con un’età inferiore ai 36 mesi;
  • Deve essere un peluche a norma, naturalmente;
  • Non deve essere un peluche troppo piccolo che rischierebbe di non poter essere afferrato bene o rosicchiato e si perderebbe subito;
  • Non deve essere un peluche troppo grande che rischierebbe anch’esso di non poter essere afferrato bene e che potrebbe occupare tutto lo spazio della culla;
  • Niente peluche che fanno rumori o luminosi: rischiano di svegliare il bambino che vuole dormire e infastidire i genitori;
  • In ogni caso, niente doudou a pile;
  • Infine, il peluche deve essere lavabile! Nonostante tutto, bisognerà pur lavarlo ogni tanto!

Per quanto riguarda il tessuto e il colore, difficile definire delle regole, ogni bambino è diverso. Scegli un doudou molto soffice comunque! Alcune mamme pensano che l’odore è il primo criterio di scelta e che bisogna sempre lavarlo dopo averlo acquistato per togliergli l’odore del negozio... Sta a te decidere!

Il doudou di riserva

Quante mamme (e quanti bambini) disperate vorrebbero ritrovare il doudou perso ai giardinetti pubblici o dimenticato in treno? Per evitare questo genere di disavventure, il metodo più semplice è avere un doppione! Non appena il bimbo ha adottato il suo doudou, ricomprane uno uguale e nascondilo in fondo all’armadio. Di tanto in tanto scambialo con l’originale in modo da fargli avere la stessa usura e renderlo identico. Questo tra l’altro ti consentirà di lavarne uno sostituendolo con l’altro. Ma non dimenticare di effettuare lo stesso numero di lavaggi per i due peluche, per non rischiare che il colore o il tessuto dopo qualche mese risultino diversi.

Contraddistinguere il doudou

Se non hai potuto comprare un secondo doudou, se si tratta di un esemplare unico o se hai già perso il fratello gemello del peluche, bisogna prendere delle precauzioni. Innanzitutto puoi attaccare il doudou ai vestiti del bambino quando esci, con l’aiuto di una piccola pinza fornita della sua catenella specifica, la si trova nei negozi per l’infanzia. Inoltre annota sull’etichetta il tuo numero di cellulare e non dimenticare di riscriverlo dopo ogni lavaggio. Scrivi anche il modello e la marca del peluche.
 Infine, fai sempre qualche foto di questo pupazzetto, possono sempre tornare utili (vedi sotto).

Ritrovare il doudou

E se si perde... Non tutto è perduto! Prima di tutto puoi mettere dei manifesti nel luogo in cui l’hai perso, un piccolo annuncio di scomparsa con le foto che hai fatto. Puoi provare a guardare anche nei mercatini dell’usato per vedere se ritrovi un peluche identico, ma si tratta di un metodo piuttosto aleatorio. Oppure, la cosa migliore è lanciare un appello su Internet. Alcuni siti si sono specializzati nella ricerca dei doudou. 

Alain Sousa

Commenta
04/01/2013
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto