Home  
  
  
    Il magnesio in gravidanza
Cerca

Settimane di gravidanza
Sviluppo del feto
Gravidanza mese per mese
Dieta in gravidanza
La dieta in gravidanza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Io, il magnesio e il mio bebè

Oligoelemento essenziale, il magnesio espleta funzioni multiple nell'organismo. La donna incinta o che allatta ha maggiori necessità. Quali sono queste necessità? Come scoprirlo? Le donne incinte o che allattano hanno particolari necessità di magnesio. Questo minerale è indispensabile all'organismo della mamma e del suo bambino. Scoprite come evitare le carenze durante questo periodo.

Il magnesio in gravidanza
© Getty Images

Necessità specifiche per la donna incinta

In media, per una donna adulta, l'apporto quotidiano raccomandato di magnesio è di 360 mg. Ma durante la gravidanza, queste necessità aumentano per fornire al bebè tutto ciò di cui ha bisogno per svilupparsi. Anche una minima carenza può perturbare l'evoluzione della gravidanza. Così, si raccomanda alla futura mamma di consumare, al terzo trimestre, 400 mg di magnesio al giorno, invece dei soliti 360 mg.

Pertanto, conviene essere particolarmente attenti all'inizio della gravidanza, anche se le necessità non sono ancora aumentate. In effetti, le nausee che a volte accompagnano il primo trimestre possono provocare vomiti che aggravano i deficit di minerali.

Durante l'allattamento e dopo

Le necessità sono più notevoli anche nella donna che allatta che deve incrementare i suoi apporti di magnesio di 30 mg al giorno, ovvero 390 mg al giorno. In effetti, l'allattamento può a volte provocare delle carenze. Se i deficit gravi rimangono molto rari durante l'allattamento, i deficit leggeri sono invece più frequenti. Conviene dunque ugualmente accrescere gli apporti di magnesio.

E per il bebè?

Gli apporti di magnesio consigliati sono 6 mg/Kg/giorno. Le necessità del bebè aumentano molto rapidamente, contemporaneamente al peso. Per un bebè allattato al seno, le quantità giornaliere necessarie sono stimate a 30 mg nel primo semestre, per poi aumentare a 75 mg nel secondo semestre.

Attenzione, il consumo di acqua fortemente mineralizzata non si addice all'allattamento. Tuttavia, durante gli episodi di costipazione, e solo su raccomandazione del medico, queste acque possono essere consumate dal bebè.

Quali sono le fonti di magnesio?

Il magnesio si trova prima di tutto nei nostri alimenti, basta saperli identificare: legumi verdi, cereali completi, frutti oleaginosi (noci, nocciole, mandorle...), cioccolato, ecc. L'apporto medio di magnesio varia secondo gli alimenti. Ad esempio, due fette di pane integrale apportano 32 mg, una porzione di riso ne apporta 54 e una semplice manciata di mandorle (cioè circa 30 g) ne apporta 90!

Bere un'acqua minerale ricca di magnesio può anche permettere di soddisfare queste aumentate necessità, assicurando l'idratazione indispensabile durante e dopo la gravidanza.

Sarah Laîné

Commenta
07/08/2012
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto