Home  
  
  
    Domande sulla maternità
Cerca

Settimane di gravidanza
Sviluppo del feto
Gravidanza mese per mese
Dieta in gravidanza
Diritti e maternità
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

F.A.Q. Maternità

Eccovi alcune delle domande più frequenti che riguardano i congedi relativi alla maternità.

Domande sulla maternità
© Getty Images

Domande di tipo tributario

Durante i mesi di congedo parentale, con il 30% dello stipendio, maturo solo il 30% dei contributi?

No, per tutti i congedi relativi alla maternità (obbligatorio, parentale ed anticipato) i contributi vengono versati al 100%, indipendentemente dall'ammontare dell'indennità. Ai fini pensionistici quindi è come se si fosse lavorato per tutto il periodo.

La maternità influisce sulla pensione?

No, anzi. Con la legge attuale le donne possono anticipare l'entrata in regime pensionistico di quattro mesi per ogni figlio (fino ad un massimo di 12 mesi), indipendentemente dalla tipologia di lavoro svolto ed anche se al momento del parto erano disoccupate.

Durante il congedo si maturano le ferie?

Si, durante i 5 mesi di congedo obbligatorio maturano normalmente ferie, tredicesima e quattordicesima. Discorso diverso per la maternità anticipata e per il congedo parentale che non prevedono invece nessuna maturazione.

Se prendo il congedo parentale solo per quindici giorni al mese per un anno, maturo le ferie?

Si, se all'interno del mese lavorativo sono stati lavorati almeno 15 giorni si ha diritto a maturare ferie e premi ma soltanto per i giorni lavorati.

Domande relative al lavoro

Il datore di lavoro può rifiutarsi di concedermi il congedo parentale o la maternità anticipata?

No, il congedo parentale è un diritti di genitore (indipendentemente dal sesso) e deve essere concesso per legge. Anche la maternità anticipata è un diritto ma deve prima essere approvata dall'Ispettorato del Lavoro che provvederà ad informare dell'obbligo anche l'azienda.

Al rientro dal congedo di maternità vorrei non lavorare nei turni notturni, è possibile?

Si, la legge prevede che per tutto il primo anno del bambino la lavoratrice non possa essere adibita a turni notturni, anche se volesse. Inoltre, fino al compimento del terzo anno di età, non può essere in alcun modo obbligata alla turnazione.

Posso rifiutarmi di svolgere certe mansioni durante la gravidanza e l'allattamento?

Si, il datore di lavoro è obbligato a rispettare le condizioni di salute delle dipendenti. Durante l'allattamento in particolare la donna non deve mai venire a contatto con sostanze chimiche, agenti biologici e sostanze pericolose.

Il mio datore di lavoro mi ha fatto capire che se non rientro al termine della manternità obbligatoria mi licenzierà, può farlo?

Assolutamente no. L'azienda è obbligata a conservare e tutelare il posto di lavoro di ogni donna assente per maternità. In questi casi è sempre meglio rivolgersi ai sindacati per avere assistenza.

Commenta
12/04/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto