Home  
  
  
    Calcolare la settimana di gravidanza
Cerca

Settimane di gravidanza
Sviluppo del feto
Gravidanza mese per mese
Dieta in gravidanza
Il test di gravidanza è positivo
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

A che settimana di gravidanza sono? Quando partorirò?

Sei incinta di poche settimane e ti giungono da ogni dove informazioni discordanti: quando alcuni parlano di settimane di gravidanza, altri parlano di settimane di gestazione o addirittura di settimane di amenorrea.

Calcolare la settimana di gravidanza
© Getty Images

 

Su alcune risulti incinta di 6 settimane, su altre, di 4. A seconda della provenienza dell’app (Italia, Francia, Stati Uniti...), inoltre, il calcolo della data del parto può dare un risultato diverso.  

Se poi hai scelto di scaricare sul tuo smartphone o tablet una (o più) delle utilissime app per seguire la tua gravidanza passo dopo passo presenti sul mercato, ti si potrebbero confondere ulteriormente le idee. Su alcune risulti incinta di 6 settimane, su altre, di 4. A seconda della provenienza dell’app (Italia, Francia, Stati Uniti...), inoltre, il calcolo della data del parto può dare un risultato diverso.  

Come districarsi nel labirinto delle definizioni per sapere, una volta per tutte, a quale settimana di gravidanza sei e quando partorirai?

Gravidanza e gestazione, una differenza da conoscere

La gestazione è la durata esatta della gravidanza: inizia il giorno del concepimento e finisce con il parto. Una gestazione dura all’incirca 38 settimane.

È spesso difficile però conoscere la data esatta della fecondazione dell’ovulo e quindi del concepimento: per questo motivo medici e ginecologi non parlano di settimane di gestazione bensì di gravidanza. Ma cosa cambia? Ebbene, partendo dal principio che un ciclo “normale” (ricordiamo che un ciclo si calcola dal primo giorno delle mestruazioni all’ultimo giorno prima delle mestruazioni seguenti) dura 28 giorni e che l’ovulazione avviene al 14° giorno, il ginecologo calcolerà la data del parto e quindi le settimane di gravidanza a partire dalla data di inizio dell’ultimo ciclo, e aggiungerà quindi 2 settimane rispetto alla data teorica della fecondazione.  Per sapere quindi a che settimana di gravidanza sei, basta contare a partire dal primo giorno delle tue ultime mestruazioni  (oppure utilizzare la nostra calcolatrice). Per questo motivo, si parla anche di settimane di amenorrea, cioè di settimane senza mestruazioni.

In teoria, se sei alla decima settimana di gravidanza, sei all’ottava settimana di gestazione, e viceversa.
In pratica, non è così semplice: a meno che tu non abbia un ciclo estremamente regolare ed esattamente di 28 giorni, la tua ovulazione può avvenire all’11°, al 15°, al 20° o addirittura 25° giorno del ciclo: per questo motivo, intorno all’undicesima settimana di gravidanza il tuo ginecologo praticherà un’ecografia detta di datazione. Infatti fino alla fine del terzo mese di gravidanza, la crescita è praticamente identica per tutti i feti: le sue dimensioni permetteranno di stabilire con un margine di errore di 2 o 3 giorni massimo la data esatta della fecondazione (e quindi, la data esatta di inizio della gestazione).

Per convenzione, una gravidanza normale (escludendo un parto prematuro) dura 40 settimane, o 280 giorni: detto questo, recenti studi provano che a seconda delle donne la durata effettiva  della gravidanza può variare di ben 5 settimane(1).

L’importante è capire di cosa parla l’applicazione o il tuo ginecologo: settimane di gestazione o di gravidanza? Una volta chiarito questo punto, fila tutto liscio.

Sono alla quinta settimana o incinta di cinque settimane?

Un’altra differenza importante da prendere in considerazione è quella tra la settimana in corso e la settimana conclusa di gravidanza. Ricorda che se sei alla sesta settimana, significa che hai concluso cinque settimane di gravidanza. Quindi, se sei alla sesta settimana, sei di cinque settimane. Per capirci meglio, pensa a un bimbo di pochi mesi. Non ha ancora compiuto un anno eppure sta vivendo il suo primo anno. Allo stesso modo se sei alla sesta settimana, significa che la sesta settimana non è ancora finita e che quindi sei a cinque settimane compiute (quindi puoi essere a 5 settimane+1giorno, 5settimane+2giorni e via discorrendo fino a 5settimane+6giorni.  

Ho avuto un solo rapporto: è il giorno del concepimento!

Falso! Anche se hai avuto un solo rapporto, sappi che gli spermatozoi possono sopravvivere nella vagina fino a 6 giorni dopo l’eiaculazione. Se il rapporto coincide con il giorno dell’ovulazione, allora effettivamente il giorno del rapporto è quello del concepimento. Ma se l’ovulazione avviene alcuni giorni dopo, il concepimento verrà ritardato, avvenendo 2, 3 o magari anche 6 giorni dopo l’incontro hot

Ricapitoliamo

Settimane di gestazione: si calcolano a partire dal giorno della fecondazione.
Settimane di gravidanza: si calcolano a partire dal primo giorno delle ultime mestruazioni.
Data presunta del parto (DPP): si calcola a partire dal primo giorno delle ultime mestruazioni + 40 settimane.

Tutto chiaro?

 

Fonte: (1)A. M., Baird, D. D., Weinberg, C. R., McConnaughey, D. R., Wilcox, A. J., ‘Length of human pregnancy and contributors to its natural variation’, Human Reproduction August 6, 2013.

Commenta
26/03/2014
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto