Home  
  
  
    Perdere peso dopo il parto
Cerca

Il tuo corpo dopo il parto
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Perdere peso dopo il parto: la dieta post-gravidanza

Hai dato luce ad un bebè meraviglioso e sei ultrafelice. Ma ti farebbe felice anche rientrare nei tuoi jeans... Per ritrovare più in fretta la linea senza importi una dieta troppo drastica, prendi in mano la situazione da subito.

Perdere peso dopo il parto
© Getty Images

Hai portato un bambino per 9 mesi ed è normalissimo che i tuoi chili superflui non se ne vadano da un giorno all'altro. Non lasciare quindi che diventino permanenti.

Non siamo tutte uguali davanti ai chili, compreso davanti a quelli accumulati durante una gravidanza. Se si considera che un aumento di peso di 11-13 Kg è normale, certe donne molto magre prendono a volte fino a 18 Kg, che possono comunque perdere altrettanto rapidamente dopo la nascita del loro bambino. Altre donne prendono meno peso, ma fanno fatica a ritrovare la linea.

Riprendere le forze

Se allatti, le tue necessità sono più o meno identiche a quelle della fine della tua gravidanza. Bisogna stare attente ad apportare sufficienti acidi grassi insaturi indispensabili allo sviluppo neurologico del bambino e ad apportare da 1 a 1,2 g di calcio al giorno. Stai tranquille, il tuo appetito è maggiore rispetto a quello delle altre mamme, ma l'allattamento favorisce tuttavia l’uso "a lungo termine" delle riserve dei grassi accumulati durante la gravidanza.

Sia che allatti al seno o no, non prefissarti obiettivi irrealizzabili. Non dimenticare che se dimagrisci troppo rapidamente, riprenderai le rotondità molto rapidamente. Inoltre, una dieta non equilibrata ti esaurirebbe fisicamente, quando  invece hai bisogno di riprendere le forze, soprattutto se la gravidanza e il parto sono stati difficili.

Certo, occuparsi del bebè tutti i giorni richiede molta energia. Ma ciò non significa affatto lasciar stare i chili che hai preso, soprattutto se già eravate in sovrappeso prima della gravidanza!

Obiettivo: due chili al mese

Prendi in mano la situazione fin dalla nascita del tuo angioletto, armandoti di pazienza e seguendo i nostri consigli:

  • Inutile concentrarsi sulle calorie (evita comunque i cibi grassi e/o dolci). Piuttosto osserva il valore nutritivo degli alimenti che consumi. È optando per un'alimentazione sana ed equilibrata che dimagrirai;
  • Non saltare i pasti. Preparati una colazione sostanziosa (fetta di pane con un po’ di marmellata, latticino, frutta fresca e bevanda calda): è questo che ti permette di resistere fino al pranzo!
  • Aumenta il consumo di frutta e legumi per l'apporto di vitamine e minerali;
  • Modera l'apporto di materie grasse (non più di un cucchiaio da minestra di olio a pasto), senza eliminarle dalla vostra alimentazione. Punta sugli alimenti cotti a vapore o grigliati con un po' di olio o burro alle fritture;
  • Consuma 3 o 4 latticini al giorno (latte e formaggi bianchi scremati o semi-scremati, yogurt naturale, formaggio non troppo grasso) per supplire alle carenze di calcio inerenti alla gravidanza;
  • Mangia farinacei ad almeno uno dei due pasti. Opta per i cereali integrali (riso integrale, pane integrale...), ricchi di fibre, senza dimenticare le leguminose (lenticchie, ceci, soia...). Non eliminare i farinacei dalla tua alimentazione, perché costituiscono la fonte principale di energia del tuo organismo;
  • Mangia proteine ad ogni pasto. Si sa che il 30-40% delle donne presentano carenze di ferro dopo il parto: carni e pesci ne sono ricchi. Per di più, i pesci grassi, nonché noci e nocciole, contengono Omega 3, acidi grassi essenziali di cui si ha un gran bisogno dopo la gravidanza;
  • Bevi molto, soprattutto se allatti: acqua, tè caldo o freddo, brodo di legumi, tisane...

Attenzione alle perdite di controllo!

La sindrome di baby blues si accompagna a volte ad una voglia di mangiucchiare qualsiasi cosa e in qualunque momento. Per evitare queste perdite di controllo alimentari, prevedi uno spuntino equilibrato al mattino e/o al pomeriggio: ad esempio, uno yogurt e due o tre biscotti secchi o ancora due pezzi di cioccolato fondente e un frutto.

Se, malgrado questi consigli nutrizionali, ti restano altri chili da perdere 6 mesi dopo l'arrivo del bebè, consulta un medico nutrizionista, che ti preparerà una piccola dieta su misura. E soprattutto, non dimenticare che una volta terminata la rieducazione perineale, potrai riprendere le tue attività fisiche per tonificare i muscoli.

Christine Angiolini con la collaborazione del Dott. Jacques Fricker, nutrizionista e autore di Bien manger pour être au top (Mangiare bene per essere in forma), Odile Jacob.

Commenta
09/08/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto