Home  
  
  
    Punti di sutura post parto
Cerca

Il tuo corpo dopo il parto
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Punti di sutura post parto: come posso fare per alleviare il dolore?

Prima o poi le pance rotonde della gravidanza scompaiono lasciando il posto a fantastici bambini. Ma nelle mamme restano cicatrici e punti di sutura: come alleviare il dolore causato dal post parto?

Punti di sutura post parto
© Getty Images

Prima o poi le pance rotonde della gravidanza scompaiono lasciando il posto a fantastici bambini. Ma nelle mamme restano cicatrici e punti di sutura: come alleviare il dolore causato dal post parto? Una delle tante preoccupazioni delle neomamme è capire come lenire il fastidio causato dai punti di sutura al perineo. Ecco alcuni consigli.

I trucchi per alleviare il dolore

La lacerazione o anche l'episiotomia sono molto comuni e i primi giorni dopo il parto, anche per due settimane) ti ritrovi a muoverti con fastidiosi e dolorosi punti. Solitamente si riassorbono velocemente e non si infettano. Ma pizzicano moltissimo. Ecco alcuni consigli per lenire questa sofferenza:

  • Durante il bagno caldo sciogli un pugno di sale da cucina o bicarbonato di sodio nell’acqua. Non strofinare e non passare altri detergenti. Questa soluzione aiuta ad ammorbidire i punti e a mantenere elastica la pelle
  • Contro il bruciore ed il gonfiore puoi usare impacchi di ghiaccio avvolti in una garza e posti tra l’assorbente e il perineo
  • Cambia spesso l’assorbente
  • Utilizza una crema analgesica
  • Se i punti sono molto fastidiosi può essere d’aiuto sedersi su un salvagente o un anello di gomma

E in caso di cesareo?

Generalmente la neomamma che ha partorito con il cesareo viene dimessa dall’ospedale quattro giorni dopo l’intervento e dopo una visita ginecologica di controllo. I punti della ferita possono essere rimossi proprio durante la visita o qualche giorno dopo. Il medico fornisce inoltre alla neomamma tutte le indicazioni necessarie su come medicare la ferita da sola a casa. Una volta eliminati i punti esterni, la ferita è perfettamente chiusa, anche se può essere ancora gonfia e di colore rosso scuro. Col tempo, comunque, la cicatrice si noterà sempre meno, diventando quasi invisibile. Ecco qualche utile indicazione disinfettare bene la ferita a casa:

  • Cerca di non bagnare la ferita almeno per una settimana, evitando per esempio di immergersi nella vasca o di fare la doccia: meglio lavarsi a pezzi.
  • Nella prima settimana dopo il parto, pulisci la cicatrice utilizzando una garza sterile imbevuta di euclorina (un disinfettante leggero) diluita in acqua.
  • Asciuga la cicatrice con dolcezza, tamponandola con un asciugamano morbido e pulito, senza sfregare.
  • Ricopri la ferita con una garza asciutta trattenuta da un cerotto per evitare che possa venire a contatto con i vestiti.
  • Evita di esporre la cicatrice al sole: potrebbe scurirsi in modo permanente per un processo di fissazione della melanina.
  • Non esitare a telefonare all’ospedale o al proprio ginecologo se si notano strani arrossamenti o secrezioni di liquido giallastro provenienti dalla cicatrice: potrebbe trattarsi di un’infezione.

Un consiglio che riguarda entrambe le tipologie di parto è l’assunzione di molta acqua. È importante bere molto per fare in modo che l’urina risulti più diluita e non bruci sulle ferite durante la minzione.

Commenta
19/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto