Home  
  
  
    La sessualità nel post-partum
Cerca

La nuova vita insieme
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La sessualità nel post-partum

Quando riprendere i rapporti sessuali dopo la nascita di un bebè? In passato, questo argomento era segnato da proibizioni religiose o mediche: bisognava o non bisognava riprendere la sessualità prima di un determinato numero di settimane o mesi. Attualmente, ogni coppia viene lasciata sola davanti a questa domanda.

La sessualità nel post-partum
© Getty Images

Nei giorni e settimane che seguono la nascita, l'attenzione della neomamma è incentrata sul suo bebè. Il suo partner ha sicuramente un ruolo molto importante ma spesso più come padre che come amante.

Non precipitare le cose

La sessualità in una coppia non può essere un obbligo, l'attività erotica si vive nella distensione, la condivisione e il gioco. Un uomo (o una donna) può vivere senza rapporto sessuale, non si ammalerà, anche se sicuramente vivrà una frustrazione importante. Questa frustrazione è più o meno facilmente accettata, secondo l'individuo. Se la tensione sessuale è troppo forte, la masturbazione può essere una soluzione nell'attesa che il desiderio sessuale sia presente in entrambe le parti. La coppia può comunque prendere il tempo di scambiarsi tenerezze, carezze, massaggi, senza arrivare al rapporto sessuale com'era d'abitudine prima della nascita. Questi avvicinamenti fisici permettono alla coppia di sentirsi vicini e faciliteranno la ripresa di una sessualità completa quando la donna si sentirà pronta fisicamente e psichicamente.

Senz'altro la sessualità può riprendere non appena la coppia lo desideri.

  • L'episiotomia cicatrizza in 5 giorni, anche se talvolta sono necessarie delle cure per 10-15 giorni ma passato questo periodo tutto dovrebbe rientrare nella routine;
  • Non dimenticare la contraccezione, una nuova gravidanza è possibile prima del ritorno delle mestruazioni (le prime mestruazioni che arrivano dopo il parto). Se la donna allatta la fecondità è inferiore ma una gravidanza è ugualmente possibile;
  • Se la donna allatta, durante l'eccitazione sessuale o l'orgasmo, può verificarsi un'emissione di latte. Una poppata un po' prima dell'incontro sessuale eviterà questo problema. Anche nel caso in cui la lubrificazione sia talvolta meno intensa e richieda più tempo, l'utilizzazione di un gel lubrificante permette di migliorare il comfort;
  • La vagina stessa, che si è dilatata durante il parto riprende la sua forma ed elasticità. La rieducazione perineale rinforza la muscolatura attorno alla vagina.

Cosa dicono le statistiche

  • Una volta su due i rapporti sessuali riprendono unicamente su richiesta dell'uomo;
  • Il 20% delle coppie ha ripreso un'attività sessuale un mese dopo la nascita;
  • La sessualità riprende per la maggioranza della coppie sette settimane dopo il parto.

I motivi più frequenti della mancata ripresa dei rapporti sessuali

  • La stanchezza è un elemento importante. La sessualità può fiorire solo quando i bisogni vitali sono appagati. Il bisogno di sonno prenderà il posto del desiderio sessuale se la stanchezza è notevole. I risvegli notturni del bebè, la mancanza di aiuto nelle attività quotidiane favoriscono la stanchezza e la mancanza di desiderio sessuale;
  • I dolori della zona perineale associati alla cicatrizzazione dell'episiotomia se è stata necessaria. La donna ha talvolta bisogno di guardare, di toccare quest'area per verificare che nulla faccia male. Se questa zona rimane dolorosa, occorre consultare un medico. Certe posizioni che sollecitano meno questa zona possono essere consigliate: la donna sta sopra il partner, l'uomo e la donna sono affiancati;
  • Quando il bambino dorme nella stanza dei genitori, la paura di svegliarlo può essere un ostacolo alla ripresa di una attività sessuale appagante;
  • Il cambio di stato sociale e familiare soprattutto a partire dalla nascita di un primo bambino. Questo cambiamento importante può turbare l'uno o l'altro dei partner. La coppia di amanti è diventata coppia di genitori. Come viene vissuta la sessualità in questa nuova coppia, in questa nuova vita familiare?
  • L'aumento di peso è frequente dopo una gravidanza. A volte la donna rifiuta questo corpo nuovo, non si sente più desiderabile e si rifiuta il piacere sessuale. In questo caso, bisogna indubbiamente instaurare una dieta adatta che permetta di perdere i chili superflui. Ma mentre si aspetta di perdere peso, perché privarsi di sensazioni sessuali? Il piacere sessuale non è riservato solo ai giovani snelli e belli!

Se i problemi persistono, forse erano già presenti in modo latente prima della nascita. In questo caso, la coppia, se necessario, consulterà un sessuologo. Ma state tranquilli, è molto raro che veri e propri problemi sessuali inizino spontaneamente dopo una nascita. Prenditi il tempo di vivere di nuovo con il tuo corpo, di provare desiderio. Ma non lasciare che si instauri il “non-detto” nella tua coppia. Parlane con il tuo partner.

Dott. Agnès Mocquard

Commenta
09/08/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Gravidanza

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto