Home  
  
  
    Orgasmo durante il parto
Cerca

I momenti del parto
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L’orgasmo durante il parto

Il parto è di rado un momento piacevole. Indimenticabile, sì, piacevole, no. Eppure, alcune donne provano una sensazione di godimento. È possibile provare l’orgasmo durante il parto? Parliamone.

Orgasmo durante il parto
© Getty Images

Il godimento ostetrico

Per noi comuni mortali, il parto è generalmente sinonimo di dolore, e l’uscita del bimbo sinonimo di liberazione e fine della sofferenza. Infatti, sono rare le mamme che ricordano con affetto le contrazioni e i dolori del travaglio. Ma, in alcune donne, il parto può provocare una sensazione vicina a quella dell’orgasmo.

Questo fenomeno è stato rivelato nel 2013 al momento della pubblicazione della ricerca di Thierry Postel, psicologo clinico e sessuologo, sulla rivista scientifica Sexologie. Lo specialista ha sottoposto un questionario a 956 ostetriche, per raccogliere il loro parere sull’argomento. La ricerca ha studiato 206000 parti. Ne è uscito che “In 868 casi, l’ostetrica ha avuto la certezza di assistere a una manifestazione di piacere fisico durante il parto, senza averne avuto conferma in un confronto con la partoriente”, sottolinea l’autore dello studio. Insomma, 3 donne su 1000 proverebbero un orgasmo, chiamato anche godimento ostetrico, durante il parto.

Negli USA, Debra Pascali-Bonaro ha addirittura dedicato un documentario a questo argomento, intitolato "Orgasmic birth", nel quale 7 donne raccontano la propria esperienza, con i commenti e le testimonianze di alcuni specialisti.

Parto e piacere: un argomento tabù

Numeri alla mano, le neomamme che ammettono spontaneamente di aver provato piacere sono rarissime: solo lo 0,3% dei parti! “Mi è capitato alcune volte. Ma in genere non viene espresso, in quanto non viene globalmente considerato normale, provare piacere al momento di diventare mamma. Nella nostra società separiamo le funzioni erotiche da quelle materne. Le donne che provano questa sensazione sono a disagio quando se ne parla”, Conferma Joëlle Estivals, ostetrica e sessuologa. “Il fenomeno esiste eccome. È per questo che ho concluso il mio kamasutra in gravidanza con il parto, il che spesso provoca delle reazioni nelle future mamme, che non concepiscono che sia possibile provare piacere in quei momenti”, continua Chantal Fabre Glergue, anch’essa ostetrica e sessuologa.

Un fenomeno delicato da affrontare, soprattutto in quanto le dirette interessate fanno esse stesse fatica a esprimere chiaramente le sensazioni provate: pulsione bestiale, benessere, sensazione di godimento... sul forum di Doctissimo, search17bp racconta la propria esperienza "per il parto del mio terzo figlio, ho vissuto le spinte come un godimento intenso. Il riflesso di eiezione fetale è talmente forte, non ci sono altri modi di definirlo, un godimento intenso. Non un godimento sessuale, ma difficile da descrivere... direi che il corpo esulta in maniera selvaggia, è veramente, infinitamente... indescrivibile”. Una sensazione condivisa e confermata da tiana25. “Ho avuto la fortuna di vivere per due volte questo riflesso di eiezione, capisco quello che scrivi ma è la stessa cosa per me, non riesco a trovare le parole giuste per esprimere questa sensazione e farmi capire. Bisogna viverlo, provarlo, è così forte...”.

Orgasmo durante il parto: come e perché?

Sono poche le ricerche che hanno studiato l’argomento, è quindi difficile determinare le cause esatte dell’orgasmo durante il parto. "Tra le ragioni possibili, è possibile che ci sia una spiegazione puramente fisiologica. Visto che le radici del clitoride circondano l’entrata della vagina, è probabile che la zona del clitoride venga stimolata al momento dell’espulsione del bimbo", suggerisce Joëlle Estivals. Un’altra possibilità può essere la scarica di ossitocina, chiamata anche "ormone dell’amore", prodotta durante i rapporti sessuali e, in alcune donne, durante il parto.

L’orgasmo viene provato quasi esclusivamente durante i parti detti naturali, in quanto "L’epidurale può anestetizzare le sensazioni, cosa che rimpiangono molte donne", continua la nostra esperta. Un fattore confermato dalla ricerca di Thierry Postel. "Tra le 9 testimonianze dirette delle madri, il godimento ostetrico è stato provato 7 volte senza anestesia epidurale e 2 volte sotto anestesia epidurale « inefficace ». Un piacere imprevisto e imprevedibile che otterrebbe in media un voto di 8,3 su 10 "*.

 

Marianne Morizot

Fonti:

Naissance et jouissance : mise en évidence de l’existence d’un orgasme obstétrical. Sexologies Volume 22, Issue 4, October–December 2013, Pages 165–168. Thierry Postel, psicologo-sessuologo.

Chantal Fabre Clergue è ostetrica indipendente a Marsiglia, presidente dell’associazione "les Baleines Bleus", e responsabile del centro di formazione Périnéform.
www.lesbaleinesbleues.com

Joëlle Estivals, è ostetrica, diplomata in perineologia e sessuologia. Pratica in uno studio indipendente e alla maternità di Grenoble. http://j.estivals.sagefemme.free.fr

Commenta
19/12/2016
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto