Home  
  
  
    Come stimolare il travaglio?
Cerca

I sintomi del travaglio
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Travaglio: come stimolarlo?

Dopo aver raggiunto il nono mese di gravidanza, aspetti con ansia il giorno del parto. Premesso che tuo figlio verrà al mondo solo nel momento in cui sarà pronto, puoi mettere in pratica alcune idee per stimolare il travaglio dopo aver raggiunto la quarantesima settimana. Scopri quali.

Come stimolare il travaglio?
© Getty Images

Dopo aver raggiunto il nono mese di gravidanza, aspetti con ansia il giorno del parto. Premesso che tuo figlio verrà al mondo solo nel momento in cui sarà pronto, puoi mettere in pratica alcune idee per stimolare il travaglio dopo aver raggiunto la quarantesima settimana. Scopri quali.

Stimolare il travaglio: agopuntura

In Asia, l'agopuntura è da molto tempo un metodo popolare per indurre il travaglio, e la sua efficacia è attualmente in studio negli Stati Uniti. Il 70 % delle donne che hanno ricevuto tre sessioni di agopuntura sono entrate in travaglio, rispetto al 50% delle donne che non hanno ricevuto il trattamento.

Stimolare il travaglio: fai sesso

Il sesso provoca il rilascio di sostanze simili agli ormoni che hanno un effetto paragonabile a quello dei farmaci usati per indurre il travaglio. Assicurati che l'uomo eiaculi all'interno della vagina perché lo sperma contiene le prostaglandine. Sostanze che aiutano la cervice ad ammorbidirsi e ne favoriscono l'apertura. Altre linee di pensiero suggeriscono che avere un orgasmo possa essere utile, grazie al rilascio dell’ossitocina. Questo ormone è responsabile anche per l'induzione delle contrazioni del travaglio

Stimola i capezzoli

La stimolazione dei capezzoli provoca il rilascio di ossitocina, l'ormone che aiuta a indurre le contrazioni. Prova a stimolare i capezzoli uno alla volta con le dita come farebbe un bambino che succhia il latte. Massaggiali per cinque minuti, poi attendine 15 per controllare se le contrazioni hanno inizio. Se non accade, prova ancora.

Stimolare il travaglio: scopri la digitopressione

Possono aiutarti a indurre le contrazioni e a promuovere la dilatazione della cervice. Se la tua gravidanza è progredita al punto che ti viene ordinata un'induzione medica, un corso di trattamenti di agopuntura nei tre giorni precedenti all'induzione può aiutarti. Il travaglio può iniziare spontaneamente, ma anche se non fosse così, le ostetriche hanno testimoniato che i trattamenti consentono alle donne di affrontare l'induzione con pochissimo intervento. Prova ad applicarti da sola una pressione con le dita. Premi con decisione la pelle che si trova tra il pollice e l'indice della mano per un minuto, poi rilascia. Premi o massaggia il grande muscolo tra il collo e le spalle. Un altro punto da pressione da provare: il punto della schiena sopra i glutei e la parte bassa della stessa. Infine, trova il punto di pressione all'interno della gamba sopra la caviglia, o all'esterno di essa subito dietro l'osso che sporge.

Mangia cibi piccanti

I cibi piccanti, se assunti con moderazione, possono aiutarti a indurre il travaglio. Anche se non esistono studi medici a supporto di questa tesi, molte donne giurano che sono stati i cibi piccanti a dare inizio alle contrazioni. Anche altri cibi sono stati considerati i responsabili di un travaglio, come origano e basilico, ananas e liquirizia.

Fai una passeggiata

Se il tuo corpo è pronto a dare alla luce il tuo bambino, camminare può aiutare a indurre il travaglio o a favorire contrazioni più forti e regolari dopo che il travaglio è iniziato. Camminando userai la forza di gravità per spingere delicatamente il bambino sulla cervice, stimolandone la dilatazione. Camminare inoltre aiuta il bambino a spostare nella posizione corretta per nascere. Lo staff dell'ospedale del reparto maternità probabilmente ti incoraggerà a camminare molto per aiutare il progresso del travaglio.

Stimolare il travaglio: fatti fare un massaggio

Un massaggio ti aiuterà a rilassarti, e per le donne che attendono di partorire, avere il corpo rilassato, respirare profondamente e aprire il diaframma possono essere le condizioni giuste per creare una sensazione di sicurezza favorendo l’inizio naturale del travaglio.

Commenta
19/01/2015
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto