Home  
  
  
    Caffeina e fertilità
Cerca

Fertilità e infertilità
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La caffeina abbassa le probabilità di rimanere incinta

Se hai intenzione di avere un bambino è meglio diminuire il consumo di caffè, in grado di rendere più difficile l’instaurarsi di una gravidanza. È meglio eliminarlo del tutto? Quanti sono i caffè concessi? Doctissimo ti dice la verità riguardo il rapporto tra la caffeina e il concepimento.

Caffeina e fertilità
© Getty Images

Le proprietà del caffè

Bevanda tra le più diffuse al mondo, il caffè ha molte peculiarità, che lo rendono un ottimo alleato in caso di diversi disturbi. Se consumato con criterio, non più di tre tazzine al giorno, contribuisce a contrastare l’invecchiamento, a stimolare le funzione cerebrali, a protegge le arterie e il sistema cardiocircolatorio ed è in grado di combattere dolori e mal di testa grazie alla sua capacità di potenziare i principi attivi degli antidolorifici. Facilita inoltre la digestione ed è in grado di prevenire disturbi epatici ma bisogna sfatare il mito del caffè come stimolante intestinale: in caso di stitichezza è bene evitare la caffeina perché le contrazioni intestinali stimolate dal caffè peggiorano solo la situazione, così come è bene passare al decaffeinato se si soffre di iperacidità di stomaco. Il caffè stimola il processo di termogenesi, facilitando il consumo di grassi accumulati: è per questo che molte creme dimagranti sono a base di caffeina, ottimo per smaltire il peso in eccesso, e i dietologi consigliano di non eliminare il caffè dalla dieta qualora si voglia intraprendere un percorso di dimagrimento. Infine, recenti studi hanno dimostrato che il caffè è in grado di svolgere un’azione protettiva delle arterie prevenendo le più gravi malattie degenerative quali il Parkinson e l’Alzheimer, ed è ricco di magnesio e vitamine importanti.

Quando diventa pericoloso il caffè per la fertilità?

Assunto in dosi normali, il caffè sprigiona numerose qualità ma se si eccede nel consumo possono comparire diversi disturbi: il colesterolo si alza, la pressione aumenta e si va incontro ad un rischio maggiore d’infarto, aritmia, palpitazioni e senso di costrizione al petto. Inoltre, il caffè è in grado di provocare assuefazione e il soggetto che lo consuma non è più grado di godere dei benefici di tale bevanda, essendo portato ad eccedere nel consumo per sentirne di nuovo gli effetti. I medici affermano che 7 tazzine al giorno sono pericolose per la salute dell’individuo, che in questo caso assume quantità di caffeina dannose soprattutto ad arterie e cuore. Infine, l’effetto ansiogeno generato dal caffè scompare in caso di grande consumo, perché l’organismo è ormai assuefatto ai principi attivi stimolanti, tanto da non essere più in grado di “svegliare”, così come ci si aspetterebbe dopo aver sorbito un buon caffè.

Che relazione c’è tra caffeina e fertilità?

Ward – docente di Fisiologia e Biologia cellulare – ha portato alla luce una scoperta importante, che lega il consumo eccessivo di caffè alla capacità di riprodursi: superare già la soglia di quattro caffè al giorno riduce del 25% le probabilità di concepire un bambino. La ricerca è stata pubblicata sul British Journal of Pharmacology, dove sono spiegati i risultati ottenuti: la sostanza renderebbe più pigre le cellule delle tube di Falloppio, di sostanziale importanza se si vuole aver un bambino, influendo sul concepimento nella misura in cui le contrazioni necessarie a far arrivare l’ovulo nell’utero vengono rallentate. L’équipe di Ward ha rilevato che sono le cilia, le appendici cellulari poste nelle tube di Falloppio, ad essere colpite dagli effetti nocivi del sovraddosaggio di caffeina, i cui effetti si inaspriscono quando la quantità ingerita raggiunge livelli molto pericolosi, 500 mg/die. Tieni conto che una tazzina ne contiene mediamente 60 mg, fai attenzione quindi alle quantità che ingerisci.

Lo studio statunitense ha fatto altresì riferimento ad un’altra importante ricerca condotta su 9 mila donne nell’università Radboud, nella città olandese di Nimega, che aveva portato alla luce dei risultati molto simili, senza però accertare una reale relazione tra caffè e fertilità.

La gravidanza è un periodo molto delicato da vivere e un semplice alimento come il caffè, in apparenza innocuo, può risultare nocivo per te e il tuo bambino. Un espresso dopo i pasti principali della giornata o al bar con le amiche è concesso ma attenta a non esagerare!

Commenta
04/01/2012
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto