Home  
  
  
    Prima della gravidanza, il concepimento
Cerca

Prepararsi alla gravidanza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Prima della gravidanza, il concepimento

Ecco, finalmente sei pronta e vuoi un bambino. Ti chiedi quando smettere l'assunzione dei contraccettivi, quanto tempo ci vorrà per rimanere incinta, se devi sottoporti a esami anche prima di mettere in cantiere il bimbo… Doctissimo risponde alle tue domande sul concepimento.

Prima della gravidanza, il concepimento
© Getty Images

L'appuntamento con l'ovulazione

Ogni mese, nelle donne con un ciclo mestruale di 28 giorni, l'ovaio libera un ovulo a partire dal 14° giorno del ciclo, che viene "captato" dal padiglione delle tube di Falloppio, dove avviene l'incontro con lo spermatozoo. L'ovulo non attende a lungo perché, se non incontra uno spermatozoo nelle 24 ore successive, degenera. Lo spermatozoo, invece, è un po' più "paziente", perché sopravvive nelle vie genitali della donna da un minimo di 2 a un massimo di 3 giorni. Alla luce di questo dato, avrai molte più chance di rimanere incinta se avrai rapporti sessuali in quel periodo. Ma le cose non vanno sempre così! La percentuale di gravidanze per ciclo ovulatorio nelle coppie feconde si attesta su un valore di poco inferiore al 25%, dato che permette di registrare più insuccessi consecutivi. Quindi, la parola d'ordine è perseverare! Passato un anno, chiedi il parere al tuo medico e consulta uno specialista dopo 18 - 24 mesi di tentativi non andati a buon fine.

Desiderio di maternità: quando interrompere la contraccezione?

Per il momento, nessuna argomentazione pare essere a favore di un'interruzione della pillola molto tempo prima del mese in cui si desidera rimanere incinta. La pillola va semplicemente interrotta al termine di un blister per evitare di sballare il ciclo mestruale. È sbagliato credere che le gravidanze iniziate al primo ciclo dopo l'interruzione della pillola registrino un tasso di aborti spontanei più elevato. La contraccezione orale, infatti, non altera la fertilità, che torna a essere identica a quella di prima, solo con qualche anno di più. Per quanto riguarda i metodi contraccettivi non ormonali, puoi scegliere tu quando rimanere incinta.

Stabilire il periodo fecondo

Puoi tentare di stabilire la data di ovulazione utilizzando diversi metodi, di cui il più semplice consiste nel tracciare una curva di temperatura in cui l'ovulazione è segnata dalla presenza di uno scostamento termico. Tuttavia, si tratta di una curva di temperatura vincolante da realizzare e che per risultare interpretabile deve essere tracciata in buone condizioni. Puoi anche ricorrere ai test di ovulazione in vendita in farmacia, anche se vengono utilizzati in caso di problemi.

A quali esami devo sottopormi prima del concepimento?

Se decidi di mettere in cantiere un bambino, può essere utile, anche prima di interrompere la contraccezione, sottoporti a un esame del sangue per diagnosticare l'eventuale sierologia positiva alla toxoplasmosi e alla rosolia. Può anche essere l'occasione per te e il tuo partner di sottoporvi a un test per il virus dell'HIV e delle epatiti B e C. Se non sei immune contro la scarlattina o l'epatite B, fai subito un vaccino contro la scarlattina prima di interrompere il contraccettivo orale. Cerca anche di mantenere uno stile di vita sano, con una corretta alimentazione, e di smettere di fumare. In questo modo, hai ottime possibilità di rimanere incinta!

Commenta
14/12/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Test famiglia

Salute: sei pronta a diventare mamma?

Calcola la data del parto